Come Coltivare l’Erba Cipollina

L’erba cipollina è una pianta aromatica utile in cucina, ornamentale quando è in fioritura e con molte proprietà interessanti. Coltivarla non è difficile e seguendo questa guida imparerete come coltivare questa pianta anche in vaso e utilizzarla ogni volta che volete.

Anche se non è possibile accertare le prime origini dell’erba cipollina, documentazioni sicure attestano che in Cina è presente da oltre cinquemila anni. Originaria probabilmente dell’Asia centrale, l’erba cipollina cresce spontanea in varie zone d’Europa, in Siberia e nel Nord America. Nel nostro paese è molto diffusa nelle Alpi e negli Appennini settentrionali. La pianta era però molto diffusa nel Medioevo e era coltivata negli orti dei conventi e utilizzata in varie ricette al posto della cipolla.

come coltivare erba cipollina

Come già detto, l’erba cipollina è una pianta facile da coltivare visto che non richiede attenzioni particolari. Proprio per questo cresce in qualsiasi tipo di terreno, anche se predilige quello morbido e fertile, drenato bene, sia con concime organico che con compost, che assicura alla pianta una buona aerazione. Risulta essere però fondamentale posizionare l’erba cipollina in una zona raggiunta dal sole almeno per qualche ora durante la giornata, per garantirle una crescita rigogliosa. Per coltivare l’erba cipollina in più esemplari è necessario dividere il cespo ogni quattro anni, separandolo in mazzetti di almeno venti foglie, in modo da generare un altro cespo identico alla pianta madre. Se preferite, potete anche piantare i semi ma tenete presente che le piante saranno diverse per taglia e per colore dei fiori dalla pianta madre.

L’erba cipollina non ama la terra troppo secca e quindi le irrigazioni devono essere frequenti, soprattutto in estate. In primavera e autunno potranno bastare i fenomeni temporaleschi, che mantengono il terreno umido, ma attenzione a non creare ristagni, che potrebbero provocare la decadenza della pianta. La potatura è necessaria per togliere le foglie che si distinguono per il forte aroma pungente e per consentire all’erba cipollina di mantenere uno sviluppo basso e compatto, simile a un cespuglio.

La raccolta dell’erba cipollina avviene di solito tra le 10 e le 15 settimane dalla semina e in tutto l’arco dell’anno. Le foglie raggiungono l’altezza di 15 o 20 cm e si possono tagliare all’occorrenza per avere sempre un prodotto fresco e dall’aroma intenso.

Se volete l’erba cipollina a portata di mano, coltivatela in vaso e, oltre a avere un ornamento in più nel vostro balcone, arricchirete le vostre pietanze con un gusto davvero delizioso. Per coltivare l’erba cipollina, in vaso fate germogliare dei semi in un luogo tiepido della vostra casa se all’esterno le temperature sono ancora rigide. Arricchite il terreno con del compost per permettere alla pianta di crescere bene e assicurare una buona produzione. Ricordatevi di scegliere un vaso piuttosto ampio, così da consentire alla pianta di espandersi meglio senza bisogno di rinvasarla ogni anno. Inoltre, assicuratevi che il terreno sia sempre ben drenato e irrigatela spesso, specie durante le giornate afose. Anzi, durante la stagione calda, abbiate cura di esporla in una zona soleggiata e la pianta crescerà verde e rigogliosa. I suoi fiori colorati e vivaci daranno armonia al balcone e si inseriranno perfettamente in qualsiasi location.

Fate attenzione a tenere l’erba cipollina al riparo durante le giornate fredde, in questo periodo la pianta va in riposo vegetativo, ma comincia a rifiorire non appena spuntano i primi raggi di sole.

Articoli Simili