Come Scegliere le Migliori Forbici da Potatura

In questa guida spieghiamo come scegliere le migliori forbici da potatura.

Se hai un piccolo giardino, oppure qualche pianta in balcone, il primo attrezzo di cui senti subito la necessità sono le forbici da potatura. I fiori appassiscono e vanno tagliati, la rosa rampicante ha dei rami secchi da eliminare, una pomacea selvaggia, in vaso, ha perso le foglie stagionali, ed è da pulire per bene e diradare, prima che senta la primavera. Ti servono le forbici. Appena esci da casa, e ti dirigi verso la zona verde, il primo gesto è prendere la borsa porta attrezzi, dalla quale spicca il manico delle forbici. Se hai solo un terrazzo fiorito, o un balcone, probabilmente la classica cesoia è più che sufficiente, ma sei hai un giardinetto potrebbe non essere più adatta. Vediamo allora cosa si usa per i tagli particolari, e come scegliere le forbici da potatura.

Cesoie per la Potatura

La classica cesoia, che trovi presso i negozi di ferramenta, o di articoli da giardino, ha costi diversi e qualità diverse. Qualità e prestazioni che dipendono da vari fattori, anche se, ad un’occhiata veloce, sembrano tutte uguali, perché la forma è simile. Infatti hanno tutte un manico di ferro smaltato, ricoperto da una guaina di plastica, una molla nei pressi delle lame, che le tiene aperte, un blocca lame, che serve a tenerle serrate quando è in tasca, o nella borsa porta attrezzi, una lama grossa e tagliente sopra, a forma di mezzo spicchio, una lama piccola e a battente sotto, a forma di mezza luna. Le differenze sono sia nel corpo che nelle lame.

Il corpo, o manico, delle cesoie più economiche è in ferro, o in lamierino ritorto, e risulta pesante nel primo caso, facile alla ruggine ed alle torsioni nel secondo, e generalmente è scomodo. In quelle di migliore qualità, invece, è in acciaio, o addirittura di alluminio, ed è equilibrato ed ergonomico, quindi leggero, resistente e comodo. Alcune hanno addirittura un manico abbastanza lungo da consentirti dei tagli a distanza.

Le lame delle meno care sono spesso in ferro, e fanno corpo unico col manico, per cui risulta impossibile cambiarle. Questo comporta che, dopo alcune molature, si allontanano tra loro, e non tagliano più in maniera netta. Quelle più professionali invece hanno le lame in acciaio temperato, ed è possibile sia cambiarle, che registrarne il passo tramite il perno di giunzione.

Anche la molla è diversa. Infatti, se nelle prime è di ferro, e si inserisce malamente tra due spuntoncini nel manico, nelle seconde è d’acciaio ed è ammortizzata, in modo da non stressare la mano mentre lavora.

Forbici a Doppio Taglio

Risultano essere forbici professionali, generalmente usate dai giardinieri che ne fanno un impiego prolungato. La forma dell’attrezzo è particolare, ed è perfettamente riconoscibile, perché, con le due lame chiuse, sembra uno scudetto. A differenza della classica cesoia, taglia da ambo i lati del ramo, ed è più comoda per i rami più spessi.

Forbici per i Cespugli

Queste forbici servono a regolare la forma dei cespugli, ripulendoli dai rami che sporgono e dai nuovi getti. Le lame sono piuttosto lunghe, anche 25 centimetri, e sono orizzontali rispetto all’impugnatura. Hanno un meccanismo piuttosto delicato, che va tenuto sempreingrassato per evitare che si inceppi, o faccia resistenza durante l’uso. Ma quando funzionano sono abbastanza veloci e precise. Però, se i cespugli sono tanti, e devi solo tenerli squadrati, puoi usare la forbice da siepe.

Forbici per le Siepi

Conosciuta dai giardinieri come forbicione, questo attrezzo è uno strumento molto comodo per sagomare le spalliere e sfrondare le siepi. Risulta essere molto potente, le lame sono di ferro acciaioso, robuste e lunghe fino a 40 centimetri. Ogni lama è collegata ad un’impugnatura lunga quasi quanto l’avambraccio, per consentirti una leva più efficace. I colpi che sferra sono molto potenti, ed è sempre bene fare attenzione, perché, con la stessa facilità con cui taglia i rami larghi un pollice, può tagliare un dito.

Forbici a Cricchetto per Potatura

Anche queste forbici sono molto potenti, perché lavorano in profondità e tagliano rami grossi e robusti. Infatti, grazie al cricchetto, ad ogni stretta del manico corrisponde un affondo parziale della lama, e il taglio del ramo viene effettuato in modo progressivo. Il cricchetto infatti, demoltiplicando la rotazione, riduce lo sforzo della mano, e fa penetrare la lama poco alla volta. Nelle forbici migliori puoi anche regolare la potenza del cricchetto. Un’ottima scelta se il lavoro di taglio che devi affrontare è su molti rami.

Forbici Innesto

Se conosci le tecniche dell’innesto questa è una forbice che può tornarti veramente utile. Puoi usarla come una forbice normale, e ne trovi di vari tipi più o meno accessoriate. La più semplice possiede uno stringi ramo regolabile, da applicare nel punto dove realizzare l’innesto, e una lama di precisione, che tagliando evita di sfrangiare la corteccia dove va inserita la marza. Ovviamente, a taglio fatto, dovrai proseguire con la procedura classica di ceratura e nastratura al portainnesto.

Forbici Elettriche a Cricchetto

Alcune forbici da potatura sono state elettrificate, per potere lavorare più a lungo e comodamente. La più comune è proprio la forbice a cricchetto, cui è stata motorizzata la pressione. Risulta essere molto utile, perché puoi anche bloccare la pressione a metà discesa della lama, se il punto non ti convince come resistenza, o ritirarla del tutto e spostare il taglio, sempre più a monte ovviamente

Conclusioni

Per qualche vaso in balcone ti basta una cesoia, preferibilmente ergonomica e di qualità. La forbice a doppio taglio ti può servire se devi potare degli arbusti. Quelle per cespugli ti conviene prenderle, in aggiunta alle prime, se hai qualche piantina di bosso in vaso, che vuoi tenere in ordine, o decorare a forma di palla o di cubo. Ottima anche se hai un cespuglio di alloro, o qualche altra pianta che tende a spiccare. Il forbicione per la siepe, se hai una spalliera, è indispensabile, insieme ad una buona pietra mola e un paio di guanti di crosta. Quelle a cricchetto rappresentano una spesa che conviene affrontare se hai parecchi alberi da curare, e, a questo punto meglio prendere quelle motorizzate.

Articoli Simili